Kazed | Tolentino (MC)

Due ragazzi, un prodotto innovativo, tanta professionalità ed energia da vendere. Così potremmo descrivere Kazed, una nuova realtà imprenditoriale nata dalle menti Nicola Capradossi e Paolo Montecchiari, due giovani ragazzi di Tolentino.

 

 

Amici da sempre, Nicola e Paolo da gennaio 2018 hanno deciso di diventare soci e aprire l’attività che si è sviluppata a partire da un’idea: rendere i loro prodotti di pelletteria (100% made in Italy) personalizzabili, lasciando all’acquirente la possibilità di creare il proprio oggetto in base alle specifiche esigenze.

Hanno infatti brevettato un sistema che consente di mettere all’interno dei loro prodotti (borse, briefcase, clutch, portafogli e, a breve, anche zaini) delle boards formate da astucci, scomparti, portaoggetti, portapenne, portatablet, così da rendere gli interni “modulabili”. Accessori che potranno essere staccati e usati anche separatamente dalla borsa.

Un sistema originale grazie all’applicazione di potenti magneti in neodimio che assicurano un perfetto ancoraggio delle varie parti.  I prodotti sono protetti da un tessuto schermante, brevettato e utilizzato in campo aereo spaziale, che consente di risolvere qualsiasi  problema di smagnetizzazione delle carte di credito o dei dispositivi elettronici.

Se la modularità è l’aspetto innovativo, la tradizione la ritroviamo nei materiali e nell’artigianalità del prodotto. La loro azienda si trova infatti a Tolentino, uno dei distretti di pelletteria più importanti d’Italia. I due neo-imprenditori hanno deciso di iniziare una collaborazione con il Consorzio dei Mastri Pellettieri, una realtà in cui Kazed ha trovato la massima professionalità artigianale ed attrezzature idonee per la produzione.

«Un aspetto fondamentale dei nostri prodotti è la costante ricerca di nuovi materiali che coniughino la tradizione all’innovazione tecnologica – ci racconta Nicola – Accanto a prodotti realizzati con pelli di prima scelta troviamo anche il connubio con altri materiali, come il tessuti in legno laserizzato».

Le loro realizzazioni sono ad oggi presenti in molti negozi in tutta Italia e in uno show-room a Palermo ed acquistabili dal sito www.kazed.it

«Siamo inoltre costantemente alla ricerca di collaborazioni con realtà che completino la nostra offerta producendo oggetti che si adattino al nostro prodotto» continua Paolo.

Dal loro racconto emerge non solo la passione per quello che fanno ma anche tanta professionalità e competenza. Idee nuove per un settore che ha fatto la fortuna di un territorio.

Foto: Stefano Romagnoli

Per saperne di più: www.kazed.it